L’amante può essere pedinato? Quanto conta accertare le dinamiche del tradimento?

L’amante può essere pedinato? Quanto conta accertare le dinamiche del tradimento?

Quando un soggetto contrae matrimonio stipula un atto negoziale, quindi un negozio giuridico (e non come in molti pensano un contratto), questi inevitabilmente dovrebbe mettere in conto che, con il passare del tempo ci possa essere la possibilità di un tradimento, oggi giorno non considerare questa eventualità è a mio parere da sprovveduti… di certo non fa bene alla salute è non è saggio vivere nel terrore di essere traditi ma, metterlo in conto aiuta ad assumere consapevolezza e in quando necessario a prendere le giuste decisioni.

Del resto, la giurisprudenza ha ridimensionato la gravità dell’adulterio ribadendo come un normale tradimento non possa di per sé comportare l’addebito della separazione.

Per richiedere l’addebito della separazione il tradimento deve essere sempre e comunque considerato il motivo scatenante della crisi matrimoniale, quindi è necessario dimostrare il nesso di causalità tra il tradimento e la crisi del rapporto di coppia; se l’infedeltà e avvenuta inseguito alla crisi matrimoniale questa verrà considerata dal Giudice come una conseguenza inevitabile della, ormai deteriorata, relazione di coppia.

(altro…)