Indagini per l'affido minori

Salvaguardare la sicurezza dei propri figli

 


CONSULENZA SPECIALIZZATA

Il mio lavoro comincia con una consulenza specializzata rivolta al cliente che necessita realmente di un aiuto concreto.

In un colloquio riservato e non impegnativo, avrò modo di esaminare tutti gli aspetti legali e tecnici che il tuo caso presenta, valutando l’eventuale fattibilità e la strategia investigativa migliore per ragiungere lo scopo.

Parlando con me, riceverai validi consigli ed un preventivo dettagliato comprensivo di costi, tempi e modalità di esecuzione.

 

COME RAGGIUNGERMI


Come raggiungermi

La separazione di due genitori (coniugi o conviventi che siano) è accompagnata molto spesso da contrasti molto forti che, il più delle volte, sfociano in dispute sull’affidamento dei figli – in alcuni casi – al fine di far valere o difendere le proprie ragioni  in tribunale, è necessario svolgere indagini per risolvere le problematiche relative all’affido dei figli minori al fine di giungere ad una ragionevole soluzione.

La difesa dei minori fa parte di un ambito molto delicato che richiede una riflessione peculiare, in quanto i soggetti interessati non possono intraprendere in alcun modo decisioni personali in forma autonoma.

Sull’argomento dell’affido, ci sono stati negli ultimi anni importanti riforme che hanno dato la possibilità di adeguare l’ordinamento giuridico ai mutamenti sociali e culturali che hanno interessato il nostro paese, dando vita alla norma sull’affido condiviso, ad oggi regola primaria da applicare per salvaguardare la stabilità e la crescita dei figli minori preservandoli dalle numerose criticità arrecate in seguito alla separazione dei due genitori.

In sintesi, questa legge da la possibilità ai figli minori di convivere con entrambi genitori sebbene il loro rapporto affettivo si sia definitivamente interrotto.

L’obbiettivo del legislatore è quello di adottare il così detto criterio della bigenitorialità come elemento fondamentale per la tutela e la convivialità dei figli minori, attraverso la frequentazione di entrambi i genitori.

L’Affido esclusivo diventa quindi una limitazione da adottare in via residuale qualora l’interesse morale e materiale dei figli viene messo in discussione, ovvero, quando uno dei due genitori non è in grado di educare o comunque tutelare l’interesse della prole.

A scopo indicativo ma non esaustivo elenco alcuni fattori che possono determinare l’affido esclusivo, ovvero:

a) quando il minore manifesta difficoltà a relazionarsi con uno dei due genitori, o dimostra verso uno di esso una costante ostilità, al punto da rifiutare anche il solo incontrarlo;

b) quando un genitore persuade e allontana fisicamente e psicologicamente i figli minori dall’altro genitore, concretizzando attraverso un vero e proprio piano di condizionamento una alienazione parentale;

c) quando si palesa in modo reiterativo la violazione delle regole attinenti all’applicazione del diritto di visita, contravvenendo in tal modo all’imprescindibile necessità che spetta di diritto ai figli e ad entrambi genitori, di mantenere rapporti stabili e sereni;

d) quando si verificano inadempienze relative al versamento dell’assegno di mantenimentoin favore dei figli;

e) quando si manifesta in uno dei genitori pieno disinteresse nei confronti della prole, rendendosi irreperibilee ripudiando palesemente il ruolo genitoriale;

f) quando uno dei genitori ha dipendenze da alcool o droghe o abbia ricevuto condanne per reati gravi.

g) quando uno dei genitori mostra atteggiamenti aggressivi e violenti nei confronti dei figli minori o dell’atro genitore;

Entrambi i genitori possono quindi, in presenza di queste ed altre circostanze particolari, reclamare in qualsiasi momento l’affido esclusivo dei propri figli minori tenendo conto che il Giudice Minorile, in presenza di una palese inidoneità genitoriale di entrambi i genitori, può disporre affidamento dei minori a terzi.

In questo contesto il ruolo dellinvestigatore privato è quello di:

  • Accertare l’affidabilità e la moralità del genitore osservandone i comportamenti manifestati in presenza e non, dei figli minori;
  • Documentare l’idoneità dei luoghi in cui vivono i figli minori, le persone che frequentano e la condotta adottata dal genitore che lo ha in affidamento;
  • Accertare lo stile di vita ed il comportamento del genitore affidatario, contrario allo sviluppo dell’integrità fisica e morale del minore stesso.

In questo ambito, ho un esperienza più che ventennale e sono in grado di fornire al tuo legale tutte le prove necessarie per agevolare il suo lavoro.

Le indagini vengono eseguite osservando la massima riservatezza e professionalità, tenendo conto delle specifiche del caso e nel pieno rispetto di tutte le norme legali. Al termine delle indagini riceverai una relazione di servizio dettagliata corredata di prove video e fotografiche.

Tutte le investigazioni condotte dalla mia agenzia investigativa di Roma, sono volte a fornire prove inconfutabili valide in tribunale al fine di rivedere i termini dell’affido e dimostrare comportamenti scorretti del genitore, come l’abbandono, l’abuso o l’affidamento a terzi dei figli minori, .

Scrivimi, ti risponderò il più presto possibile!

Ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 recante il Codice in materia di protezione dei dati personali e del regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo (GDPR) i dati inviati con questo modulo saranno utilizzati solo per rispondere alla email e non saranno archiviati nè diffusi. Spuntando questa casella acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Contattami direttamente al numero verde 800 903710 oppure al 347 9495598

 

Seguimi anche su s_i_facebooks_i_youtubes_i_twitter

Indagini per l’affido minori
5 (100%) 5 votes